Rai.tv su Linux ma non solo: addio Silver/Moon-Light

Aggiornamento 20 ottobre: di acqua sotto i ponti ne è passata da quando ho scritto questo “articolo”, ma ancora adesso gran parte del traffico su questo blog è diretto esattamente qui, ed è generato da chi evidentemente ha molta voglia di vedere la Rai senza SilverLight e affini.

Ora, per non creare confusione (visto che una decina di visite al giorno sono pur sempre una responsabilità, per quanto piccola!), vorrei allora scrivere a chiare lettere che:

  • quello che inizialmente era il sistema che avevo trovato/provato è datato, non più controllato (almeno da me) e comunque incompleto. Se proprio ve la sentite seguitelo, poi magari lasciate un commento per sapere com’è andata
  • come ho detto in precedenza (leggi sotto se vuoi) ma un po’ confusamente, il sistema ad oggi più efficace mi è stato indicato nei commenti da mitm e paolo52 : si tratta di un’estensione per Firefox, Rai Smooth Streaming Player, in breve raismth, essenzialmente per sistemi Linux (comunque si legge nella pagina dell’estensione che “Sebbene il componente sia stato testato con successo anche in ambiente Mac e Windows, non viene fornito alcun supporto per queste piattaforme”). Il funzionamento è grossomodo lo stesso descritto nel mio vecchio articolo: compariranno dei link in cima alla pagina del video Rai scelto, link che puntano direttamente allo streaming video.
    Come si legge, ancora, sulla pagina dell’estensione, l’unico programma al momento completamente compatibile con i video Rai è mplayer, almeno su sistemi Linux e affini.
    Queste le informazioni strettamente necessarie. Per il resto vi rimando alla pagina dell’estensione (ottima anche per quantità e qualità delle informazioni) e all’articolo seguente, nel caso contenga ancora qualche utile informazione.
  • nel caso tutto funzioni, ma soprattutto nel caso qualcosa invece non funzioni, vi prego di lasciare un commento, in modo da poter mantenere in questo luogo delle informazioni per quanto possibili corrette: il tempo di tutti è prezioso, e tutti sappiamo quanto rompa il cazzo finire a trovare false soluzioni che comunque non funzionano più da prima che le Torri Gemelle fossero erette.
  • peraltro, se qualcuno ha idea di altri luoghi in cui questa pagina o meglio le soluzioni che offre possano avere una maggiore visibilità e una migliore appartenenza (che so, un wiki, una guida…non un blog personale ecco), segnalatemelo per favore o inseritele direttamente da voi, questo blog ha licenza Creative Commons mica perchè fa figo e non impegna!

Aggiornamento 28 giugno: LEGGETE ATTENTAMENTE I COMMENTI, sono indicati metodi molto più efficaci  per ottenere il risultato!
Ringrazio tutte le persone che hanno avuto la pazienza e la buona volontà di segnalare questi procedimenti sul mio piccolo blog 🙂

Aggiornamento 1 aprile (non e’ un pesce d’aprile, giuro!) + 12 aprile: Leggere i commenti, questa soluzione pare non essere piu’ funzionante almeno per alcuni tipi di contenuto (Rai Replay e streaming di Rai1 e Rai2 in primis), per i quali bisogna ricorrere ad altre soluzioni: mitm nei commenti (grazie!) suggerisce un’estensione scritta da lui – che io personalmente non ho ancora avuto necessità di testare. Suggerimento universalmente valido: occhio a cosa installate sui vostri pc! 😉

Avete mai provato a guardare un video su rai.tv? Se sì, avrete forse notato, almeno la prima volta, che per vedere la replica o qualunque spezzone di un programma è necessaria l’installazione di un plugin aggiuntivo, ovvero SilverLight di Microsoft, l’ammazza-Flash secondo le intenzioni.

Ovviamente Silverlight è disponibile solo per piattaforme Windows, tagliando fuori così Linuxari e credo anche Melari (mentre e’ disponibile per Mac). Sul pinguino, comunque, un corrispettivo esiste e si chiama Moonlight.

Il problema è che Moonlight supporta Silverlight 2, mentre il sito rai richiede Silverlight 3. E come si fa allora a guardarsi un qualsiasi video? Come si applica il diritto che abbiamo, in quanto pagatori di canone (vero??) Rai, a vedere i programmi che la Rai mette sul suo sito?

Cercando una soluzione a questo dilemma, ho trovato un semplice script per GreaseMonkey, un’estensione di Firefox che permette di usare script JavaScript da “applicare” a determinate (o tutte) le pagine. Lo script si chiama RaiMediasetLa7Video e non fa altro che aggiungere, ogni volta che si apre un video da uno dei 3 siti (come si può facilmente evincere dal nome, funziona non solo per il sito Rai ma anche per le altre principali emittenti TV nazionali), una linguetta in cima alla pagina, contenente un link allo streaming video. Questo può essere quindi utilizzato (copia-incollato) nella maggior parte del nostri video player, sia vlc o mplayer o qualunque altro supporti i flussi in streaming, per guardare comodamente il programma scelto senza installazione di poco affidabili plugin marcati Redmond.

L’installazione è semplicissima. Occorre installare prima di tutto Greasemonkey aprendo il link di sopra e cliccando “Add to Firefox” o, analogamente, aprendo Strumenti -> Componenti aggiuntivi da Firefox e andando a cercare e installare l’estensione. Fatto questo, basterà portarsi sulla pagina di RaiMediasetLa7Video e cliccare su “Install”.

Ora, finalmente, possiamo guardare Minzolini in tutto il suo splendore e spessore 🙂

Lo script e il procedimento funziona chiaramente su qualsiasi piattaforma su cui giri Firefox, quindi anche se siete utenti Windows o Mac, in attesa di cambiare definitivamente sistema operativo, potete liberarvi intanto di uno scomodo plugin.