Amarok e l’auto-tag: i miracoli avvengono!

Sembra esagerato sentirsi gioiosi e contenti per una cavolo di stupida feature in un software (e sinceramente, pare anche un po’ patetico), ma per un fanatico del tagging della musica come me e per un programma che si dice completo come Amarok la notizia è sicuramente da festeggiare.

Apprendiamo dal Last week in Amarok che è stato introdotto finalmente il comodo tasto "Prendi i tag da MusicBrainz": basta ore a cercare di dare un ordine alla collezione multimediale, seguite dalla disperazione di avere un programma extra-potente ma a cui è preferibile il sistema "Naviga nella cartella Musica e usa VLC".

Degno di nota, veramente. Grazie. Attendo speranzoso la prossima release di Amarok.

Intanto, in una galassia lontana…

Ho silenziosamente rimosso LVM e tutta la Debian che conteneva..le necessità di tempo mi hanno suggerito, per ora, di installare Kubuntu, ma ho già lo spazio riservato per la mamma, don’t be afraid my friends! 🙂

=-=-=-=-=
Powered by Blogilo

L’identità secondo Facebook: “dimmi con chi vai e ti dirò chi sei”

Nell’era del digitale e del grande problema di come pensare, costituire, difendere e organizzare un’identità digitale, i consigli e le soluzioni (almeno tentate) non mancano: OpenID è un discreto esempio.

Cosa ne pensa invece il nostro (o la nostra?) vecchio(a?) Facebook?

Continua a leggere

Ubuntu to Debian: breve resoconto di un delirio

Dopo lungo tempo, è giunto il momento di raccontare quello che non si può definire altro che pura follia.

Dopo aver usato per qualche tempo usato Ubuntu, una certa sensazione di schifo, di inadeguatezza, che forse un giorno potrò spiegare, mi ha convinto che dovevo provare la madre suprema: Debian.

Nonostante, però, blogger, forum e utenti di tutto il pianeta abbiano scritto in ogni salsa che i pacchetti Debian e Ubuntu non sono più compatibili, e un passaggio diretto dall’una all’altra (ovvero cambiando solo i repository in /etc/apt/sources.list, senza re-installazioni da zero) sia sostanzialmente impossibile, la coscienza di non aver comunque granchè da perdere mi ha convinto a fare un tentativo.

In fondo, mi dicevo, non potrà essere così diverso! Se poi riesco ad avere un quantitativo sufficientemente grande di pacchetti da aggiornare nel passaggio, i conflitti dovrebbero essere del tutto risolti e potrei trovarmi con un sistema Debian pronto all’uso!

Un ragionamento che ha fatto più di una piega.

Purtroppo tutto è successo qualche mese fa ormai, quindi non mi resta che qualche ricordo e uno screenshot. Ma cercherò di fare un resoconto affidabile.

Continua a leggere